Sabrina, giovane mamma con tanta voglia di fare, è la proprietaria della ludoteca Il Gatto e la Volpe. Prima di aprire questa attività era la classica donna in carriera, organizzatrice di eventi in campo medico a Milano; oggi ha cambiato completamente settore e non potrebbe esserne più felice.
Con la nascita della figlia Beatrice e l’impossibilità di passare più tempo con lei, decide di unire l’utile al dilettevole e puntare tutto su un settore che mai come oggi deve fare i conti con la tecnologia: il mondo dei bambini. Infatti videogames, televisione e internet sono un’ardua sfida per chi, come Sabrina, ha deciso di investire ancora sul sano divertimento. Scelta quanto mai azzeccata, almeno per quanto riguarda Il Gatto e la Volpe, che grazie all’organizzazione di feste di compleanno, riesce ad ottenere un discreto successo.
Sabrina, rifaresti di nuovo questa scelta se potessi tornare indietro?
“Assolutamente sì! Forse con il senno di poi avrei gestito meglio alcuni dettagli burocratici ed organizzativi che mi hanno creato diversi problemi, ma sono davvero felicissima della scelta che ho fatto”.
Sabrina ci confida anche che la piccola Beatrice è la bambina più invidiata tra le sue amichette proprio per il fatto di avere una “super-mamma” che le mette a disposizione tutto il giorno un luogo in cui giocare. Il marito invece dà una mano nell’attività durante il week end, gestendo il punto bar dove si concentrano i genitori mentre i figli giocano.
“Mamma, quando sarò grande voglio essere come te e giocare con i bambini tutto il giorno!”. Ecco, questa è la soddisfazione più grande per mamma Sabrina.